Remo Benzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

A Marisa Allasio

Agli amici

ALLA NOBILDONNA MARIA LUISA ALLASIO CALVI DI BERGOLO


GIOVIN FANCIULLA, CHE DALLA SUPERBA
GIUNGESTI A QUEL CASTEllO IN MONFERRATO,
IN MEZZO A CAMPI E VERDI PRATI D'ERBA,
VIVENDO IN UN MONDO ASSAI DORATO.


OR, DOPO TEMPO, T'HO RIVISTO ANCORA
GRAZIOSA E E DI GRANDE SIGNOPRA COME NEL PASSATO,
COL PORTAMENTO DA CARA SIGNORA
ED UN SORRISO CHE NON HO SCORDATO.


COSì CHE QUESTA MENTE PEREGRINA
VAGA NEL TEMPO E TI VEDE OGNORA
VESTITA IN BIANCO, BELLA E Sì CARINA,
ATTORNO A GENTE CH'ANCOR QUI T'ONORA


LEGGIADRA DONNA, CHE SUSCITI AMORE
IN CHI TI VEDE DOLCE E RISERVATA
GIACCHE' QUEST'ANNI T'HAN FATTO L'ONORE
DI NON SCALFIRE LA TUA FIGURA AMATA.


ROSEO TRAMONTO SCENDE SUL TUO MARE
UN LIETO GIORNO MUTA NELLA SERA;
COSì LA VITA VUOLE DIMOSTRARE;
MA NON PER TE, CHE RESTI PRIMAVERA.


REMO BENZI


Genova 24 gennaio 2007


 
Torna ai contenuti | Torna al menu