Remo Benzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lo specchio e la vita

Le mie poesie

Lo specchio e la vita


Altero e bello,  tutto illuminato                         
s'osserva nello specchio, lì riflesso
e dalla luce, pare soggiogato
della persona c'ha di fronte adesso

L'abito scuro, con le attestazioni
il viso riverente un pò abbronzato
gli danno  a provar le sensazioni
di personaggio "bene", sì affermato

Così, è importante solo il noto nome
che ha gran  risalto in  questo mondo stolto
che come lui, dalla "riflessione",
rimane del suo abbaglio, quasi avvolto

Ed è notorio, come sia lo specchio,
quello preposto a dare questi aspetti:
ma solo quelli, che in modo diretto,
fanno veder l'esterno dei difetti

E nel mirar, si  piace con se stesso
pensando quanto è bello esser stimato,
per quello che si vede, lì riflesso,
che rappresenta l'uom quasi invidiato

Se si dovesse rompere quel vetro,
ch'ora di lui,  mostrato  ha l'apparenza,

vedrebbe cosa vero, c'è di  dietro
e di quell' "ego",  prendere coscienza

E,  quando questi allora,  resterà
a meditare, solo con se stesso,
l'immagine più vera scoprirà,
ch'è quella sconosciuta a stò consesso

Così, l'aspetto vero, che ha valore,
stà in quell'agire  con quella coscienza
donando agli altri il senso di calore
che tornerà perenne  riverenza

E quando verrà il giorno della sera,
nel dar conto della propria vita,
sarà felice salir'oltre frontiera
lasciando la sua pianta rifiorita

Remo Benzi

Genova, 25/Luglio/1996



Torna ai contenuti | Torna al menu