Remo Benzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Medjogourje

Le mie poesie

Medugorje

Chi ha avuto la ventura di trascorrere una notte al " Podbrdo",
la collina della CROCE BLEU, ove i ragazzi veggenti hanno
incontrato la "Madonna", ha vissuto momenti di estrema
emozione, provando sensazioni bellissime, nella pace della
collina e nella suggestiva cornice notturna di quel luogo sacro.

          
Nubi grigiastre,con la lieve brezza,
si stan movendo nell’azzurro cielo
verso la luna, la cui brillantezza
così è offuscata,da quel nuovo velo

Or la collina,s’è quasi abbuiata
e par che dorma un sonno rispettoso
quasi gelosa,in questa sua nottata
come a sottrarsi agli occhi del curioso

Ma il venticello spira nuovamente
e ormai le nubi, lasciano filtrare
i raggi della luna incandescente,
che la natura torna qui a indorare

O bianche rocce, che fate  contorno

a questa croce, dolce testimone
di quanto avvenne, in quel lieto giorno
che la Madonna, apparve nel vallone

L’azzurra croce,par quasi brillare
sotto al chiarore, fatto sì cocente,
quasi volesse, ora richiamare,
quel ch’hai vissuto, tanto intensamente

O stanco pellegrin, che sei assorto,
rimembri il rito dell’adorazione   
e voli con la mente, ancora avvolto
coi sentimenti a quella pia funzione
                      
Dolce Madonna, Madre Immacolata,

noi sia venuti tanto da lontano;
dalla Liguria, a dirti che sei amata,
e ci protegga con la dolce mano

Restiam così, sott’al tuo bianco velo,
sentendo su di noi la protezione,
facendo voto grande, più sincero,
  di darti sempre, amore e devozione


Medugorje, Colle del Podbrdo,
notte di domenica 3/Ottobre/2004

       Remo Benzi        

Torna ai contenuti | Torna al menu